La Fabbrica di Nichi di Torino
PER POTER SCRIVERE E DISCUTERE SUL FORUM DELLA FABBRICA DEVI REGISTRARTI OPPURE CONNETTERTI SE SEI GIA' REGISTRATO.
Cerca
 
 

Risultati per:
 


Rechercher Ricerca avanzata

Ultimi argomenti
Settembre 2018
LunMarMerGioVenSabDom
     12
3456789
10111213141516
17181920212223
24252627282930

Calendario Calendario

Le fABBRICHE incontrano Gennaro Migliore

Mer Feb 16, 2011 5:48 pm Da Admin

Ora
venerdì 18 febbraio · 15.30 - 18.00
Luogo


Commenti: 0

Tutti i WEEk End L'angolo di Nichi a Barriera di Milano e Mirafiori

Lun Dic 06, 2010 8:49 pm Da Admin

L'angolo di Nichi al mercato di Piazza Foroni …

Commenti: 1

UN'italia di cui fidarsi

Ven Dic 10, 2010 1:16 am Da Admin


martedì 14 dicembre · 17.00 - 20.00


Commenti: 3

Tutti i WEEk End L'angolo di Nichi a Barriera di Milano e Mirafiori

Ven Nov 12, 2010 9:38 pm Da Admin

L'angolo di Nichi al mercato di Piazza Foroni …

Commenti: 3

13/12 Dialogare con gli uomini per vincere contro la violenza di genere“

Dom Dic 05, 2010 10:56 am Da Admin


Lunedì 13, ore 21: la Fabbrica presenta …

Commenti: 0

Google friends
più seguiti
Follow Forum
Parole chiave

Flusso RSS


Yahoo! 
MSN 
AOL 
Netvibes 
Bloglines 



27/11 Mobilitazione a Torino contro la Sanatoria Truffa

Andare in basso

27/11 Mobilitazione a Torino contro la Sanatoria Truffa

Messaggio Da Admin il Ven Nov 26, 2010 7:46 pm


La Fabbrica di Nichi di Torino aderisce alla mobilitazione indetta per domani (27 novembre) contro la sanatoria Truffa ore 14 Porta Nuova.

Per aderire, firmare e altre informazioni http://immigrati.organizzati.over-blog.org/

CONTRO SANATORIA TRUFFA
PERMESSO DI SOGGIORNO PER TUTTI

Siamo a più di un anno di distanza, e la sanatoria per “soli colf e badanti” voluta dal Governo Berlusconi, Bossi e Fini dal 1° al 30 settembre 2009 si è dimostrata un fallimento.

Ogni datore di lavoro doveva pagare 500 Euro per ogni singolo lavoratore, ma sono molte le cronache e le testimonianze che parlano invece di lavoratori e lavoratrici che hanno pagato di tasca propria questi famosi 500 Euro. Anzi in molti hanno dovuto comprarsi il contratto di lavoro con prezzi che vanno dai 2000 ai 9000 Euro. Persone disperate, che pur di uscire dalla clandestinità imposta dalla Bossi-Fini e dal Pacchetto sicurezza sono state ingannate e truffate.

Inoltre, all’inizio della fase di regolarizzazione nel mese di settembre 2009, il ministero degli interni aveva invitato in modo generico anche “chi era stato espulso” a presentare le domande di regolarizzazione. Cosi alcune persone pur con doppia espulsione sono state regolarizzate in un primo momento, poi dal mese di marzo 2010, lo stesso Ministero ha mandato una circolare negando il rilascio del permesso di soggiorno agli altri immigrati con espulsione precedente.
Una vera macchina di confusione ed ingiustizia che non accettiamo!

Nella città di Torino e provincia, dove ci sono state 8305 domande di regolarizzazione presentate, sono quasi 500 le domande col parere negativo della Questura, molte persone in attesa della convocazione continuano a pagare i contributi di tasca propria, senza certezza, nessuna.

In vista della manifestazione cittadina del 27 novembre a Torino, facciamo appello a tutti i lavoratori (immigrati e italiani), le famiglie, le forze sindacali, le forze politiche, le associazioni laiche/religiose e la cittadinanza ad unirsi a questa mobilitazione.

MERCOLEDI’ 24 NOVEMBRE ORE 10.00
PRESIDIO
PREFETTURA DI TORINO PIAZZA CASTELLO

Per la sospensione dei procedimenti di espulsione amministrativa (art. 14 5ter D.Lgs 25 luglio 1988 n. 286) verso i lavoratori immigrati che hanno aderito alla procedura di emersione.

Per il permesso di soggiorno a tutte le persone e famiglie che hanno fatto domande

Per il permesso di soggiorno di attesa occupazione per i lavoratori immigrati che sono stati truffati in seguito alla procedura di emersione ex L. 102/2009

Contro il permesso a punti

Per la regolarizzazione generalizzata di tutti e la rottura del legame tra permesso di soggiorno e contratto di lavoro


_________________
"Nelle fiabe non si insegna ai bambini che esistono i draghi, quello lo sanno già...
...si insegna ai bambini che i draghi si possono sconfiggere"
avatar
Admin
Admin

Messaggi : 141
Data d'iscrizione : 11.11.10
Età : 40
Località : Torino

http://fabbricadinichi.forumattivo.it

Torna in alto Andare in basso

Re: 27/11 Mobilitazione a Torino contro la Sanatoria Truffa

Messaggio Da valerio peverelli il Dom Gen 02, 2011 6:12 pm

Inserisco un articolo dalla Reppubblica on line di oggi, il problema della moschea ormai lo conosciamo molto bene.


La Lega ricorre al Tar
contro la moschea
Barricate del Carroccio contro l'avvio dei lavori. Chiamparino: ce lo aspettavamo, ma la procedura è stata rigorosa. Khounati: "Entro gennaio via ai lavori nell'ex fabbrica di via Urbino". Ma il deputato Allasia: "Ricordiamoci della strage ad Alessandria d'Egitto"
di DIEGO LONGHIN

La Lega ricorre al Tar contro la moschea Lo stabile di via Urbino dove sorgerà la moschea


"Entro fine gennaio daremo il via ai lavori". Abdelaziz Khounati, uno dei responsabili dell'Umi, l'Unione dei musulmani in Italia, oltre che presidente dell'associazione "La Palma", vuole iniziare al più presto le opere di ristrutturazione dell'ex fabbrica di via Urbino 5 che diventerà la Moschea del misericordioso.

Non solo sale per il culto, che potranno ospitare dai 700 agli 800 fedeli, ma spazi per riunioni e un centro culturale aperto a tutti e dove si organizzeranno corsi di lingua italiana per arabi e persone di cultura mediorientale. "Il tutto nel massimo della trasparenza", dice Khounati che il 30 dicembre, come anticipato da Repubblica, ha ritirato dagli uffici dell'urbanistica del Comune il permesso per partire con i lavori. "Siamo e ci sentiamo torinesi e condividiamo con la comunità locale i progetti per il futuro e la ricerca del benessere collettivo e della coesione sociale - sottolinea il presidente dell'associazione - il nostro impegno è di contribuire, anche con questo progetto, alla reciproca conoscenza, al dialogo tra fedi, religioni e spiritualità che la nostra città da sempre è capace di rispettare e valorizzare". La ristrutturazione dell'edificio in Borgata Aurora, dopo un anno di iter burocratico, consentirà all'associazione - che ha ricevuto un finanziamento dal governo marocchino ed è tenuta come onlus a pubblicare i bilanci - di chiudere la moschea di corso Giulio Cesare, luogo inadatto per la preghiera e l'attività.

La Lega Nord per voce del capogruppo in consiglio regionale, Mario Carossa, annuncia battaglia: "Questo permesso non si doveva concedere - sottolinea l'esponente del Carroccio - faremo ricorso al Tar perché sarebbe stata necessaria una variante al piano regolatore per consentire la costruzione di una moschea. Il luogo è inadatto. E non credo ad un islam moderato: nel resto del mondo i cristiani vengono ammazzati, il Papa lancia appelli di difesa del cristianesimo, e noi continuiamo a concedere pezzi di città agli islamici". La Lega dubita anche che la nuova moschea porterà ad una diminuzione di quelle "abusive", nelle cantine e nei box auto: "Rimarranno tutte, non chiuderà nessuna". E il deputato e consigliere provinciale Stefano Allasia rincara la dose: "Chissà se nella moschesa si prega e basta. Non pratichiamo la cultura del sospetto ma quel che è successo a Capodanno ad Alessandria d'Egitto dovrebbe farci riflettere".
Soddisfatta, invece, l'assessore comunale all'Integrazione, Ilda Curti: "Torino dimostra di essere una città aperta e che garantisce le libertà costituzionali. Un modello che sarà copiato da altre parti. L'associazione La Palma con senso di responsabilità ha scelto un iter trasparente e inattaccabile". E il sindaco Sergio Chiamparino aggiunge: "Ci aspettavamo un ricorso della Lega Nord, ma il percorso è stato rigoroso. Non credo ci saranno problemi. Garantire la libertà di culto è un principio fondamentale".


(02 gennaio 2011)
avatar
valerio peverelli
Coinvolto
Coinvolto

Messaggi : 36
Data d'iscrizione : 11.11.10
Età : 39
Località : Moltrasio (Como)

Torna in alto Andare in basso

Torna in alto

- Argomenti simili

 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum