La Fabbrica di Nichi di Torino
PER POTER SCRIVERE E DISCUTERE SUL FORUM DELLA FABBRICA DEVI REGISTRARTI OPPURE CONNETTERTI SE SEI GIA' REGISTRATO.
Cerca
 
 

Risultati per:
 


Rechercher Ricerca avanzata

Ultimi argomenti
Giugno 2018
LunMarMerGioVenSabDom
    123
45678910
11121314151617
18192021222324
252627282930 

Calendario Calendario

Le fABBRICHE incontrano Gennaro Migliore

Mer Feb 16, 2011 5:48 pm Da Admin

Ora
venerdì 18 febbraio · 15.30 - 18.00
Luogo


Commenti: 0

Tutti i WEEk End L'angolo di Nichi a Barriera di Milano e Mirafiori

Lun Dic 06, 2010 8:49 pm Da Admin

L'angolo di Nichi al mercato di Piazza Foroni …

Commenti: 1

UN'italia di cui fidarsi

Ven Dic 10, 2010 1:16 am Da Admin


martedì 14 dicembre · 17.00 - 20.00


Commenti: 3

Tutti i WEEk End L'angolo di Nichi a Barriera di Milano e Mirafiori

Ven Nov 12, 2010 9:38 pm Da Admin

L'angolo di Nichi al mercato di Piazza Foroni …

Commenti: 3

13/12 Dialogare con gli uomini per vincere contro la violenza di genere“

Dom Dic 05, 2010 10:56 am Da Admin


Lunedì 13, ore 21: la Fabbrica presenta …

Commenti: 0

Google friends
più seguiti
Follow Forum
Parole chiave

Flusso RSS


Yahoo! 
MSN 
AOL 
Netvibes 
Bloglines 



Parlare di progetto?

Andare in basso

Parlare di progetto?

Messaggio Da Admin il Lun Feb 21, 2011 8:18 pm

Bellavita litiga col forum, quindi posto io per lui ! Ambasciator non porta pena eh ^^

Credo di non essere il solo a sentire l'esigenza che la sinistra faccia politica, anzichè annoiare gli italiani con le manovre di posizionamento dei suoi esponenti.

Cosa hanno detto negli ultimi mesi Veltroni al Lingotto, i rottamatori non so dove, Vendola l'altro giorno?
che vogliono comandare loro nella sinistra italiana , senza addentrarsi a spiegare per quale progetto.
Come se fossero leader carismatici...Vendola per un po' lo è stato, ma soprattutto è uno dei pochi che ha avuto fortuna, adesso fa un po' di confusione, soprattutto con le sue uscite in Piemonte.

Il problema vero lo ha posto D'Alema, quando si è messo a sostenere, all'interno del PSE( se non altro, la sede giusta) che la socialdemocrazia ha esaurito il suo compito in questi tempi di globalizzazione. Però non si è dilungato a spiegare quale linea bisogna adottare. Sembra che sia da scartare il leninismo (salvo che nell'organizzazione interna del partito che ha la sventura di averlo come inamovibile leader).
Non lo ha detto lui, ma lo dicono i suoi seguaci, e lo ripete il suo non meno inamovibile ricambio Veltroni: compito del Pd, e quindi della sinistra europea è gestire bene il liberismo.
Su questo è giusto discutere e accapigliarsi, perchè nei partiti socialisti europei , a cominciare dai laburisti, sta succedendo esattamente il contrario. E poi bisognerebbe avere il senso della misura, in un partito dove non sembra che brillino gli amministratori economici di successo, nelle partecipazioni degli enti locali come nelle cooperative. Neanche una portale decente, fondamentale per la propaganda, sono stati capaci di fare: eppure soldi da spendere ne hanno anche troppi.

Per fortuna partiti più strutturati, come i tedeschi e i nordici, dedicano risorse a spiegare che l'equilibrio nel mondo si raggiunge facendo andare tutti avanti sulla strada delle garanzie e del welfare, e non facendo rinunciare quelli che le hanno conquistato. Se per seguire la strada del socialismo occidentale dovessimo noi rinunciare a dei leader petulanti, incapaci e inamovibili non sarebbe un gran danno.

E forse, ai rottamatori come ai vendolini, dovremmo chiedere un impegno serio non per la buffonata confusionaria delle primarie a regole variabili (per il sindaco di Torino sembra che il candidato margherito Gariglio abbia chiesto aiuto alle truppe cammellate di un boss ex DC del pdl, Vito Bonsignore) ma per un partito al cui interno i nomi per qualunque incarico si votino sempre e solo a scheda segreta. Si fa così in tutta Europa, ma i nostri politologi preferiscono mantenerci all'oscuro, contando di essere premiati con seggi del porcellum, che con la complicità dei nostri leder sta distaccando per sempre la politica dalla gente....

Ma, certo, si raccolgono le firme per le dimissioni di Berlusconi (iniziativa bislacca, anche sotto il profilo istituzionale) ma non per un referendum per abolire il porcellum: potrebbe passare, siamo mica matti...e Calearo chi lo elegge più?...

_________________
"Nelle fiabe non si insegna ai bambini che esistono i draghi, quello lo sanno già...
...si insegna ai bambini che i draghi si possono sconfiggere"
avatar
Admin
Admin

Messaggi : 141
Data d'iscrizione : 11.11.10
Età : 40
Località : Torino

http://fabbricadinichi.forumattivo.it

Torna in alto Andare in basso

Torna in alto

- Argomenti simili

 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum